So’ spariti ducento stranieri

14956385_1137632152980202_3056090974179223374_n

Ducento stranieri dormono pe’ strada dentro a ‘na città de 5 mijoni de anime belle. Sapete come succede in ‘sti casi maledetti no? Che vai dar presidente der municipio e te dice che sì a loro je piacerebbe daje ‘na mano, so’ ggente de sinistra e nun abbandonano pe’ strada nessuno epperò che ce possono fa, er municipio c’ha appena du’ palazzetti e manco stanno a norma. Devono chiede l’autorizzazioni: ce vonno minimo minimo du’ mesi. Poi rischia che viene er terremoto e ce morono pure sotto le macerie. Ma è mejo che li fai restà pe’ strada, damme retta, ce sta la luna, ce stanno le stelle, er freddo co ‘na copertina e un po’ de té caldo che li riscalla, passa. Er freddo è come la depressione: è ‘no stato della mente, se nun ce pensi nun lo senti. Se proprio nun reggono er clima perché so’ affricani te convié andà dar Sindaco, che quello è pieno de case, de ville, de centri d’accojenza. Quello minimo minimo te li sistema dentro a ‘na reggia.

Allora vai dar Sindaco e lui te dice che è vero che c’ha le regge, li centri d’accojenza e poi le ville e le case e chepperò è tutto pieno. Ce starebbe quel palazzetto, ma ce l’ha a li mezzi co’ la Reggione. Bisognerebbe da chiede pure a loro. A la Reggione te dicheno che è ‘no scandalo che nun se trova da dormì pe’ ‘sti ducento poveracci che scappano da le guere. Ma do’ è finita l’umanità, manco li cani che difendono l’osso so’ così animali. Chepperò quer palazzetto sta dentro un quartiere particolare, do ce sta ‘na sede der comitato de quartiere “Prima li condomini!”, che difenne solo la ggente der condominio, quello de fronte ar palazzetto pe’ la precisione. Figurasse se ‘sti pori stranieri li volemo mette di fronte a n’artra guera. Guarda è mejo che ritorni dar Sindaco, che quello è pieno de case, de ville, de centri d’accojenza. Quello minimo minimo te li sistema dentro a ‘na reggia.

Allora ritorni dar Sindaco e te dice che avoja a palazzetti, ma quello che manca so li sordi. E mentre tu nun riesci a capì da do’ so spuntati li palazzetti, che prima ce ne stava uno solo, lui te dice che li quatrini ce li po’ mette solo er Governo, quindi devi annà a sentì dritto dritto er Presidente. Er Presidente te se presenta co’ un gran soriso de quelli che se vedono solo ar televisore: dice che a lui je stanno pure simpatici, ‘sti stranieri, e che li sordi ce li mette sicuro, ma er Sindaco ce deve mette er palazzetto. Tu je dici che ha già detto de sì, che allora è fatta, je strigni la mano e pensi che è un grandomo, lo ringrazi cor core, perché nun je la fai proprio più a vedè quei poracci che dormeno ‘n terra su materassini fini, fini, co’ solo quarche copertina e un gazzebbetto pe riparasse dalla pioggia. Ma si figuri, si figuri, è una questione di umanità, Stay human, no ? dice er Presidente, che strizza l’occhio tutto raggiante.

Er giorno dopo te chiama er Capogabinetto der Sindaco, tu pensi pe datte le chiavi der palazzetto e ‘nvece lui te dice, che no, er Presidente i sordi nun li mette, quindi gnente palazzetto. Ma come, pensi nella confusione, e quei sorisi do’ so’ scappati? E Stei iuman?! E manco t’accorgi che ner frattanto se so’ venuti a pià er gazzebbetto, le copertine e li materassini. L’ha detto er Sindaco, io nun c’entro gnente, se difenne er funzionario de polizzia, è ‘na situazzione che nun se sostiene, ‘sti poracci nun ponno dormì così. Ma si je levi pure er materassino e er gazzebbetto, come dormono stasera?  E lui è come se nun sentisse, perché nun c’è peggior burocrate der sordo che nun vò sentì e continua ripete che ‘ste condizzioni nun so’ accettabili manco pe’ loro.

Li ducento stranieri alla fine so’ scomparsi. Nessuno più li trova perché nessuno li vole più vede e allora loro se so’ rarefatti e so’ diventati come fantasmi. Ogni tanto ricomparono sotto a un ponte, ma appena provano a mette un gazzebbetto subbito li rifanno scomparì.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...